Skip to content Skip to footer

Cos’è il glaucoma oculare e quali sono le sue conseguenze sulla vista?

La diagnosi e la gestione delle malattie degli occhi è fondamentale per mantenere la salute generale degli occhi. Molte patologie oculari possono iniziare con sintomi talvolta assenti o minimamente percettibili, come accade per il glaucoma.

Fortunatamente gli ultimi metodi di monitoraggio e gestione della salute oculare ci vengono in soccorso, aiutandoci a rilevare i problemi il prima possibile. 

QUALI SONO I SINTOMI DEL GLAUCOMA?

La perdita della vista inizia ai margini del campo visivo e colpisce lentamente la visione centrale.

Poiché il glaucoma danneggia le fibre del nervo ottico, in un primo momento iniziano a svilupparsi piccoli punti ciechi sul lato o nella visione periferica. Molte persone non notano i punti ciechi fino a quando non si è già verificato un danno significativo al nervo ottico, talvolta possono trascorrere molti mesi o anni da quando si è verificato il danno ai nervi prima che la persona possa notare i sintomi, ma a quel punto il danno al nervo ottico potrebbe essersi esteso irrimediabilmente.

Quando l’intero nervo viene distrutto, può verificarsi la cecità.

SINTOMI DEL GLAUCOMA DA CHIUSURA ACUTA

Vi è però un tipo di glaucoma che produce sintomi molto evidenti, ed è il cosiddetto glaucoma acuto ad angolo chiuso: in questo caso il paziente avverte distintamente che c’è qualcosa che non va e che c’è un rapido accumulo di pressione nell’occhio.

Ogni persona può manifestare sintomi in modo diverso, ma in generale bisogna prestare attenzione qualora si verifichi una o più di queste condizioni:

Campo visivo offuscato o ristretto

Forte dolore agli occhi

Vedere aloni o “arcobaleni” intorno alle luci

Nausea

Vomito

Mal di testa

Ricevere rapidamente assistenza medica quando si notano i primi sintomi e monitorare l’andamento di questi sintomi può evitare la cecità.

TRATTAMENTI PER IL GLAUCOMA

Sebbene non esista un trattamento duraturo per il glaucoma, un trattamento precoce è spesso in grado di controllare la regressione della malattia. Senza trattamento, il glaucoma può causare cecità permanente.

Tra le misure che il medico oculista può prendere vi sono:

Terapia farmacologica

Chirurgia

Chirurgia laser

Chirurgia della cataratta

FATTORI DI RISCHIO

Chiunque, potenzialmente, può sviluppare il glaucoma; tuttavia, vi sono alcune persone che sono a più alto rischio rispetto ad altre perché presentano fattori di rischio come:

Età: le persone di età pari o superiore a 60 anni sono più a rischio di sviluppare il glaucoma.

Genetica: le persone con una storia familiare di glaucoma hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia, specialmente quelle con un fratello che ha la condizione.

Elevata pressione del fluido all’interno degli occhi: la pressione eccessiva provoca danni al nervo ottico, e questo danno nel tempo conduce alla perdita della vista.

Diminuzione dello spessore corneale: le persone con una cornea più sottile sono a maggior rischio di glaucoma.

Chiunque rientri in questi gruppi a rischio dovrebbe sottoporsi a un esame della vista a cadenza annuale.

Se ti ritrovi in uno dei quadri sopra citati, contatta il Centro Medico Sant’Ambrogio e prenota la tua visita oculistica.

Leave a comment

× chatta con noi